Skip to content Skip to navigation

Museo Civico Archeologico Etnologico
Museo Civico d'Arte

Sezioni

Notizie

Notizie del sito

Gli “Amanti di Modena”. Le nuove scoperte scientifiche

Domenica 20 ottobre ore 17.00. Il programma d'autunno ai Musei Civici apre con un appuntamento molto atteso. La notizia delle recenti scoperte sugli “amanti di Modena” ha avuto una risonanza planetaria e ora il pubblico ha l’opportunità di conoscere le novità scientifiche direttamente dai protagonisti della ricerca.

Fiori vintage. Abiti e accessori 1920-1980

21 settembre - 17 novembre 2019. La mostra declina il tema dei fiori attraverso la moda del Novecento. Le sale del museo ospitano abiti da cocktail, da sera e giorno, testimonianze dell'intramontabile successo del motivo floreale che ha attraversato i secoli senza perdere attualità; dagli antichi tessuti della prestigiosa collezione tessile Gandini, tra le più importanti d'Italia che annovera esemplari dal Medioevo all'Ottocento, fino alle creazioni delle sartorie di Modena e Bologna e alle prestigiose firme della moda italiana. Ingresso libero e gratuito

Faccia a faccia con la mummia

Museo Civico Archeologico Etnologico. La piccola raccolta egiziana del Museo Civico è stata sottoposta a un progetto di ricerca che, coniugando discipline scientifiche e umanistiche, ne ha permesso la riscoperta sia sotto il profilo storico-collezionistico, sia sotto quello delle analisi diagnostiche. Le indagini, unitamente alle avanzate tecnologie digitali del designer 3D Cicero Moraes, consentono ora di proporre un’ipotesi di ricostruzione del volto della mummia di bambino.Nell’ambito della mostra “Storie d’Egitto”

Gipsoteca Graziosi

Sabato 5, domenica 6, sabato 19 e domenica 20 ottobre la Gipsoteca “Giuseppe Graziosi” al piano terra del Palazzo dei Musei sarà aperta dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19. L'ingresso è libero e gratuito. Chi volesse visitare la Gipsoteca negli altri giorni è pregato di rivolgersi al personale dell'infopoint di Palazzo dei Musei

Oscar Sorgato. Tenera è la luce

Un protagonista del Chiarismo. 13 settembre – 10 novembre 2019, Modena, Musei Civici, sala Crespellani. Mostra promossa da Musei Civici e Collezione Koelliker di Milano in occasione del Festivalfilosofia 2019 dedicato al tema "persona". L'esposizione, curata da Stefano Sbarbaro e Cristina Stefani, ricostruisce e pone all'attenzione del pubblico la vicenda umana e artistica del pittore di origini modenesi, Oscar Sorgato (Modena, 1902 – Milano, 1941) che svolse la sua breve carriera pressoché interamente nel fervido clima artistico della Milano degli anni Trenta. Ingresso gratuito

Storie d'Egitto

La riscoperta della raccolta egiziana del Museo Civico di Modena. Fino al 7 giugno 2020, Museo Civico Archeologico Etnologico. Per la prima volta viene esposta integralmente la raccolta egiziana del Museo, formatasi alla fine dell’Ottocento. Costituita da un’ottantina di reperti riconducibili ai temi della regalità, del rituale funerario e della devozionalità templare, è stata sottoposta nell’ultimo anno a un articolato progetto di studio, indagini diagnostiche e interventi conservativi che hanno interessato reperti archeologici e resti umani, fra i quali la mummia di un bambino

Largo Sant'Agostino continua la pedonalizzazione

Largo Sant’Agostino sarà pedonale anche per tutte le domeniche di ottobre e fino a domenica 3 novembre compresa. L’Amministrazione comunale ha deciso di proseguire la sperimentazione, cominciata domenica 22 settembre, della chiusura domenicale alle auto del piazzale dalle 10 alle 19 e, nel frattempo, sta programmando un’assemblea con i cittadini per un confronto e una verifica sugli effetti della pedonalizzazione e sulle prospettive del centro storico.

Visite guidate ai sottotetti della Chiesa di Sant'Agostino

A partire da sabato primo giugno, e con continuità, ogni primo sabato del mese, le visite guidate in programma alla Chiesa di Sant’Agostino si estenderanno anche ad una parte rimasta sinora esclusa dal percorso: i sottotetti. La visita, organizzata da AGO Modena Fabbriche Culturali in collaborazione con i Musei Civici di Modena, si arricchirà, quindi, di un’inusuale prospettiva dall’alto, che non mancherà di affascinare il pubblico e consentirà di ammirare aspetti inediti della chiesa.