Sezioni

Novi Ark

Il parco archeologico Novi Ark nasce all'interno del progetto di riqualificazione dell'area di Parco Novi Sad che fra il 2009 e il 2011 ha portato alla realizzazione del parcheggio interrato Novi Park e al riordino dell’area verde.
I rinvenimenti archeologici più significativi dello scavo riguardano i livelli di età romana, che hanno restituito un settore periferico della città di Mutina attraversato da una grande strada in ciottoli. Oltre alla strada, lo scavo ha portato in luce una necropoli con numerose tombe e monumenti funerari, due edifici rurali, vasche e impianti produttivi, e tre grandi discariche contenenti scarti di anfore e altri materiali archeologici. Nel complesso i rinvenimenti si collocano in un arco cronologico compreso fra il I secolo a. C. e il V d.C. 

Smontaggio e rimontaggio della strada romana
Il parco archeologico Novi Ark rappresenta il punto di incontro fra le esigenze di realizzazione del parcheggio interrato Novi Park e la salvaguardia e valorizzazione dei resti archeologici. È il risultato di un progetto condiviso, promosso da Comune di Modena, Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell'Emilia Romagna, Soprintendenza per i Beni Archeologici dell'Emilia Romagna, Soprintendenza per i Beni architettonici e paesaggistici e Modena Parcheggi. La sua realizzazione ha comportato lo smontaggio delle strutture di età romana dal piano originario, posto a 5 metri di profondità, e il loro successivo rimontaggio in superficie. Il tratto di strada romana rinvenuto nello scavo è stato rimontato nel Novi Ark per tutta la sua lunghezza (m 118). Sul selciato, largo 5 metri, sono visibili profondi solchi carrai che testimoniano l'intenso traffico di carri in entrata e in uscita dalla città.
Esposte a fianco della strada in un'ipotetica ricostruzione della necropoli le stele funerarie di età imperiale raccontano storie di antichi modenesi, vissuti nel I secolo d.C, quando Mutinafloridissima et splendidissima, era la città più importante dell'area padana.
Il Novi Ark è a ingresso libero e gratuito 24h su 24. Il percorso di visita è corredato da una pannellistica che propone un doppio livello di lettura: per adulti (in italiano e inglese) e per bambini. Il Museo propone alle scuole una proposta didattica sull'età romana che si sviluppa tra parco e museo per una durata di tre ore (info: Museo Archeologico 059 2033100)