Sezioni

Scuole

I Musei Civici propongono alle scuole

- Percorsi didattici del Museo Archeologico Etnologico

- Percorsi didattici del Museo d'Arte

Il Museo Archeologico Etnologico propone un affascinante viaggio attraverso la storia di Modena e del suo territorio dal Paleolitico alle soglie del Medioevo, con percorsi che si svolgono dentro al Museo ma anche fuori dai suoi confini tradizionali, in luoghi ricostruiti concretamente, come il Parco della Terramara di Montale e il Novi Ark o virtualmente, come la città romana, esplorabile grazie al cd rom Mutina, riscoperta di una città romana.
Nell’anno scolastico 2017 /18, In occasione dei 2200 anni dalla fondazione della colonia romana di Mutina (183 a.C. – 2017) il Museo propone alle scuole il percorso “Capsule del tempo: da Mutina al futuro” collegato alla mostra Mutina Splendidissima.
La particolare attenzione dedicata al pubblico scolastico ci ha spinto a utilizzare nell’esposizione un linguaggio accessibile a tutti e a elaborare un progetto formativo che favorisca la percezione dei concetti di conservazione, memoria, identità.
L'attività che il Museo rivolge alle scuole ha l'obiettivo di coniugare i risultati della ricerca scientifica alla didattica dell'archeologia utilizzando strumenti e modalità adeguate ai diversi ordini scolastici. I percorsi prevedono visite guidate, momenti di contatto con i materiali, sperimentazioni, giochi e laboratori condotti da operatori specializzati e sono sempre corredati da supporti didattici (quaderni, schede, prodotti multimediali). Le nuove proposte vengono presentate all'inizio dell'anno a tutti gli insegnanti interessati. La prenotazione del percorso è obbligatoria.
Per approfondimenti sui percorsi del Museo Archeologico contattare la responsabile del servizio:
Cristiana Zanasi - cristiana.zanasi@comune.modena.it - tel. 059 2033117.

Prenotazioni
Per le scuole del Comune di Modena: per effettuare la prenotazione è necessario
- aderire online al sito www.mymemo.comune.modena.it/itinerari
- fissare la data telefonando al numero 059 203 3101 per i percorsi in Museo e 059 2033126 per il percorso al Parco di Montale (da martedì a venerdì ore 9-12, sabato ore 10-13 e 16-19);

Per tutte le altre scuole è sufficiente:
- fissare la data della visita telefonando al numero 059 203 3101 per i percorsi in Museo. Per il percorso al Parco di Montale tel. 059 2033126 (da martedì a venerdì ore 9-12; sabato ore 10-13 e 16-19).

Percorsi didattici del Museo Archeologico Etnologico

Tutti i percorsi didattici del Museo Archeologico Etnologico (versione pdf scaricabile)

La meravigliosa storia dell'uomo: dal Paleolitico all'età del Bronzo
Dai primi manufatti alla scoperta dell'arte, dalla nascita dell'agricoltura alla costruzione dei villaggi fortificati, dall'invenzione della ceramica alla metallurgia.
Testo per gli insegnanti (pdf)
Scheda didattica (pdf 3.7 MB)

Caratteristiche: visita interattiva
Dove: Museo Civico Archeologico Etnologico
Destinatari: primaria: classe 4^ e 5^, secondaria II grado classe 1^
Costo: € 2 per ogni bambino/ragazzo
Orari: da martedì a sabato 9-10.30; 10.30 - 12.

 

Parco della Terramara di Montale: 3500 anni fa nella grande pianura
La ricostruzione di un villaggio dell'età del bronzo con le fortificazioni, le case, le strutture produttive di 3500 anni fa per riscoprire attraverso l'esperienza diretta le terramare, una delle realtà archeologiche più rappresentative del nostro territorio e della protostoria europea.
Possibilità di abbinare nella stessa giornata il percorso al Parco a escursioni e visite per scoprire le bellezze e le eccellenze gastronomiche del territorio.
Quaderno didattico (pdf)
Scheda didattica (pdf)

Caratteristiche: visita e laboratorio
Dove: Parco della Terramara di Montale
Destinatari: primaria classe 3^, 4^, 5^; secondaria I grado classe 1^; secondaria II grado classi 1^ e 2^.
Costo: € 7 per ogni bambino/ragazzo
Orari: da lunedì a venerdì 9-12; 14-17 (pomeriggi sospesi dall'13 novembre al 5 marzo).

 

Gli Etruschi e... il mistero delle urne parlanti

Che cosa succede nel modenese fra la fine delle terramare e l'occupazione romana del territorio? A raccontarlo, risvegliati da un sonno di secoli, sono i testimoni di questo straordinario periodo della storia antica. Un percorso fra suggestioni, narrazioni e giochi dove i bambini e le evocazioni di personaggi avvolti nelle tenebre del tempo sono i veri protagonisti.
Quaderno didattico (pdf 2.9 MB)
Scheda didattica (pdf 1.1 MB)

Caratteristiche: visita animata e gioco
Dove: Museo Civico Archeologico Etnologico
Destinatari: primaria classe 5^
Costo: € 3 per ogni bambino
Orari: da martedì a sabato ore 9-10.30 e 10.30-12.

NOVITA'

Capsule del tempo: da Mutina al futuro
A 2200 anni dalla fondazione della colonia romana di Mutina (183 a.C.) i Musei Civici di Modena presentano la mostra Mutina Splendidissima che illustra non solo l’origine e lo sviluppo della città romana, ma anche l’eredità che ha lasciato alla città medievale, moderna e contemporanea. Un ponte verso il futuro è rappresentato dalla time capsule che all'interno della mostra accoglierà i messaggi di pubblico e scuole per i cittadini del 2099, quando la capsula verrà riaperta in occasione dei 1000 anni del Duomo.

Caratteristiche: Visita guidata alla mostra e laboratori diversificati per primarie e secondarie di I e II grado. Nei laboratori si realizza il proprio messaggio per il futuro e si inserisce nella capsula del tempo presente in mostra. L’esperienza è una straordinaria opportunità per conoscere la propria città e riflettere sui concetti di memoria e identità.
Dove: Foro Boario, Via Bono da Nonantola 2
Destinatari: primaria classi 3^, 4^, 5^; secondaria I grado classi 1^, 2^, 3^; secondaria II grado classi 1^, 2^, 3^, 4^, 5^
Costo: € 5 per ogni bambino/ragazzo
Orari: dal 28 novembre al 6 aprile; da martedì a venerdì 9 – 11 e 10.30 – 12,30, venerdì anche 14,30-16,30, sabato 10 – 12

 

Modena sottosopra
Modena è ancora più sottosopra dopo i ritrovamenti nell'area Novi Sad! Un intero settore della periferia di Mutina, individuato a 5 metri di profondità, è stato portato in superficie. Il nuovo percorso coniuga le raccolte di età romana esposte in Museo e le ricostruzioni del parco archeologico Novi Ark: una strada perfettamente conservata, la necropoli, gli edifici rustici.
Quaderno didattico (pdf 8.2 MB)
Scheda didattica (pdf 731 KB)

Caratteristiche: visita interattiva
Dove: Museo Civico Archeologico Etnologico e Novi Ark
Destinatari: primaria classe 5^; secondaria I grado classe 1^
Costo: € 5 per ogni bambino
Orari: da martedì a sabato 9-12.

 

Modena underground
L'underground di Modena continua a riservare sorprese: nell'area Novi Sad è venuto alla luce un settore della periferia di Mutina con una strada perfettamente conservata, una necropoli e alcune strutture tipiche del suburbio romano, valorizzate nel nuovo parco archeologico Novi Ark. Il percorso coniuga la visita al parco e il contatto con le raccolte di età romana esposte in Museo e contestualizzate con strumenti multimediali.

Caratteristiche: visita interattiva
Dove: Museo Civico Archeologico Etnologico e Novi Ark
Destinatari: secondaria II grado classe 1^
Periodo: da metà ottobre a giugno
Costo: € 4 per ogni ragazzo
Orari: da martedì a sabato ore 9-12.

 

Mutina per gioco
Un'avvincente competizione a squadre in un percorso a tappe che si snoda fra i monumenti e gli edifici di Mutina illustrati su una scenografia di 12 metri: vincerà chi indosserà meglio la toga o l'armatura del centurione, chi saprà meglio cimentarsi con l'arte del mosaico e dell'affresco, improvvisarsi attore di una commedia o scoprire gli "intrusi" che si sono introdotti in città. Gadget e premi per i vincitori.

Caratteristiche: gioco
Dove: Museo Civico Archeologico Etnologico
Destinatari: primaria classe 5^
Costo: € 3 per ogni bambino
Orari: martedì pomeriggio 14.15 - 16.15.

 

Storie di pietra
Grazie alle iscrizioni incise sulla pietra dei monumenti funerari che si trovano nei Lapidari Romani del Palazzo dei Musei e ad una serie di misteriosi indizi i bambini fanno conoscenza di alcuni personaggi della città romana scoprendo chi viveva nelle domus o frequentava le terme, chi svolgeva la sua attività a Mutina o faceva carriera nell'esercito. Fra i monumenti presi in esame dai ragazzi un ruolo particolare ha la straordinaria ara di Vetilia, recentemente scoperta lungo la via Emilia.

Caratteristiche: laboratorio e gioco
Dove: Lapidario Romano dei Musei Civici. Laboratorio didattico
Destinatari: primaria classe 5^
Costo: € 3 per ogni bambino
Orari: martedì, giovedì e sabato 9-10.30; 10.30-12.

 

La piccola grande storia di un monumento dell'antica Mutina: il sarcofago di Piazza Matteotti
La riproduzione in scala ridotta del sarcofago, del suo contenuto e della stratigrafia archeologica che lo racchiudeva permette di ripercorrere la storia di uno dei più importanti monumenti funerari dell'antica Mutina, dal momento in cui venne costruito fino al momento del suo recupero.

Caratteristiche: laboratorio e gioco
Dove: Lapidario Romano dei Musei Civici. Laboratorio didattico
Destinatari primaria classe 5^, secondaria I grado classe 1^, secondaria II grado classe 1^
Costo: € 3 per ogni bambino / ragazzo
Orari: martedì, giovedì e sabato 9-10.30; 10.30-12

E inoltre...

Lo sguardo altrove
Per conoscere gli Indios e l'Amazzonia
Conoscere la cultura degli Indios dell'Amazzonia e riflettere sui cambiamenti provocati dall'impatto con la colonizzazione europea è un modo per interpretare e comprendere le "differenze" in un mondo sempre più culturale e multietnico.

Caratteristiche: visita e laboratorio
Dove: Museo Civico Archeologico Etnologico
Destinatari: primaria classi 4^-5^, secondaria I e II grado
Costo: € 3 per ogni bambino / ragazzo
Orari: martedì, giovedì e sabato 9 – 10.30; 10.30 - 12.

 

L'attività del Museo d'Arte è costituita da numerose proposte didattiche, rivolte prevalentemente alla scuola dell'obbligo, corredate da materiali di supporto -quaderni didattici, schede e prodotti multimediali- per gli insegnanti e i ragazzi e da iniziative divulgative extrascolastiche per bambini e famiglie. In entrambi i casi, anche se nel primo si procede con un'impostazione necessariamente più strutturata e ancorata ai programmi ministeriali, i percorsi sono caratterizzati da un aspetto teorico: osservazione, problematizzazione e storicizzazione di un'opera, di un manufatto o di una raccolta, che viene trattato in Museo, e da un'attività pratica e di sperimentazione di tecniche artistiche che si svolge nel laboratorio didattico attrezzato al piano terra del Palazzo dei Musei.
Visite guidate, giochi, sperimentazioni e laboratori sono condotti da esperti e operatori specializzati. I percorsi proposti vengono continuamente aggiornati, sostituiti e arricchiti sia dal punto di vista dei materiali che della metodica.
Per approfondimenti sui diversi percorsi del Museo d'Arte, contattare la responsabile del servizio:
Luana Ponzoni - luana.ponzoni@comune.modena.it - tel. 059 2033115, fax 059 2033110.

Prenotazioni
Per le scuole del Comune di Modena: per effettuare la prenotazione è necessario
- aderire online al sito www.comune.modena.it/istruzione/itinerari
- fissare la data telefonando al numero 059 203 3121 (da lunedì a venerdì dalle ore 8,30 alle 12,30).
Per tutte le altre scuole è sufficiente:
- fissare la data della visita telefonando al numero 059 203 3121 (da lunedì a venerdì dalle ore 8,30 alle 12,30).

Percorsi didattici del Museo d'Arte

Tutti i percorsi didattici del Museo d'Arte (pdf scaricabile)

Alla ricerca dell'oggetto misterioso
Il percorso si propone di educare il bambino all’osservazione e quindi al riconoscimento di un’opera. Si prefigge inoltre di offrire un’immagine allegra e giocosa del Museo.
Ai bambini sarà consegnata la fotografia di un oggetto esposto o di un suo particolare e una scheda con alcune indicazioni per scoprirlo. Attraverso le informazioni i piccoli ricercatori dovranno riconoscere l’oggetto e specificare la sala in cui si trova. Si può giocare sia individualmente che in gruppo. Il gioco copre l’intero percorso delle sale: dai dipinti di soggetto sacro e profano agli strumenti musicali, dalle carte decorate ai cuoi, dai tessuti agli strumenti scientifici, dal nucleo di ceramiche e vetri alla collezione delle armi, sino alla quadreria Campori e alla prestigiosa collezione Sernicoli.
Scheda didattica (pdf)
Scheda di ricerca (pdf)

Caratteristiche: visita e gioco
Dove: Palazzo dei Musei, viale Vittorio Veneto 5, Museo Civico d'Arte
Destinatari: Primaria classi 2^, 3^, 4^, 5^
Costo: gratuito. Ritirare il biglietto di ingresso al piano terra, presso la reception del
Palazzo dei Musei
Orari: indicativamente mercoledì e venerdì mattina; anche martedì pomeriggio.
9-10,30; 10,30-12; martedì pomeriggio 14,30-16.

 

Il presepio è un'antica tradizione popolare
Costruire un piccolo presepio tridimensionale in carta, utilizzando figurine di personaggi tratti da famose opere d’arte. La tradizione del presepe realizzato in carta è testimoniata nell’Italia settentrionale già a partire dal XVI secolo. Nel Settecento si afferma la diffusione di fogli xilografati con figurine da ritagliare, usanza che rimane anche nel corso dell’Ottocento, nonostante cambi il procedimento di stampa che dalla matrice in legno passa all’uso generalizzato della litografia.
Dopo aver osservato alcuni disegni dell’artista Giuseppe Graziosi (Savignano sul Panaro 1879 – Firenze 1942) raffiguranti la Natività e L’adorazione dei Magi, ogni bambino, col sistema della scena pieghevole, costruirà uno spazio scenico in cui inserire, dopo averle scelte, ritagliate e colorate, delle figure fisse e delle figure in movimento. Le figure fisse saranno costituite prevalentemente da elementi di paesaggio che verranno collocati su piani diversi per dare il senso della profondità; le figure mobili, invece, saranno poste su piani scorrevoli, azionabili nei due sensi.
Scheda didattica (pdf)

Caratteristiche: visita e laboratorio creativo
Dove: Laboratorio didattico e Gipsoteca Graziosi
Destinatari: Primaria
Costo: € 3 a bambino. Ingresso gratuito per insegnanti, disabili e accompagnatori.
Ritirare il biglietto di ingresso al piano terra, presso la reception del Palazzo dei Musei.
Orari: indicativamente mercoledì e venerdì mattina; anche martedì pomeriggio.
9-10,30; 10,30-12; martedì pomeriggio 14,30-16.

 

I colori sono creature della luce
E' possibile descrivere la natura del colore e come si percepisce? In laboratorio, attraverso l'utilizzo di prismi, torce, palette provviste di acetati, oggetti colorati e numerosi esperimenti sulla luce e la sua scomposizione, i ragazzi potranno comprendere e descrivere le caratteristiche fisiche e la struttura del colore. In seguito, si recheranno in Museo, dove, osservando alcuni importanti dipinti, potranno capire le motivazioni che hanno spinto i pittori a utilizzare determinati accostamenti e verificare i contenuti appresi e sperimentati in laboratorio.
Scheda didattica (pdf)

Caratteristiche: visita e laboratorio
Dove: Museo d'Arte e Laboratorio didattico
Destinatari: Primaria classi 2^, 3^, 4^, 5^ e Secondaria I grado
Costo: € 3 a studente. Ingresso gratuito per insegnanti, disabili e accompagnatori.
Ritirare il biglietto di ingresso al piano terra, presso la reception del Palazzo dei Musei.
Orari: indicativamente mercoledì e venerdì mattina; anche martedì pomeriggio.
9-10,30; 10,30-12; martedì pomeriggio 14,30-16.

 

I mestieri dell'arte: lo scultore
Il percorso permette di scoprire come si svolgeva il lavoro nella bottega di uno scultore del Cinquecento; di osservare un’opera in terracotta di Antonio Begarelli (Modena 1499 – 1565) e conoscerne la storia e i legami con la città. Infine offre la possibilità di sperimentare le tecniche di esecuzione di una scultura in terracotta.

Attraverso uno spettacolo di burattini, l’osservazione di una importantissima scultura in terracotta di Antonio Begarelli e con un’attività di laboratorio, i bambini saranno coinvolti nella vita di bottega di uno scultore di quel tempo: impareranno come veniva lavorata la creta, quali attrezzi venivano utilizzati, come venivano cotte le opere, com’era il rapporto con i garzoni e con i committenti.
Scheda didattica (pdf)
Scheda per insegnanti (pdf)

Caratteristiche: burattini, visita e laboratorio di scultura
Dove: Museo d'Arte e Laboratorio
Destinatari: Infanzia (4-5 anni) e Primaria (spettacolo di burattini solo per le scuole dell'infanzia)
Costo: € 3 a studente. Ingresso gratuito per insegnanti, disabili e accompagnatori.
Ritirare il biglietto di ingresso al piano terra, presso la reception del Palazzo dei Musei
Orari: indicativamente mercoledì e venerdì mattina; anche martedì pomeriggio.
9-10,30; 10,30-12; 9,30-11,30; martedì pomeriggio 14,30-16.

 

I mestieri dell'arte: il pittore
Il percorso permette di osservare un’opera importante di Pellegrino Munari (Modena 1460 ca – 1523) di conoscerne la storia e i legami con la città. Offre inoltre l'opportunità di scoprire come si svolgeva il lavoro nella bottega di un pittore di quel tempo, di sperimentare la preparazione dei colori, l’imprimitura della tavola e le tecniche di esecuzione dell’opera.

Caratteristiche: burattini, visita e laboratorio di pittura
Dove: Palazzo dei Musei, Viale Vittorio Veneto, 5; Museo Civico d'Arte
e Laboratorio Didattico
Destinatari: Infanzia (5 anni), Primaria (spettacolo di burattini solo per
la scuola dell'infanzia)
Costo: € 3 a studente. Ingresso gratuito per insegnanti, disabili e accompagnatori.
Ritirare il biglietto di ingresso al piano terra, presso la reception del Palazzo dei Musei.
Orari: indicativamente mercoledì e venerdì mattina; anche martedì pomeriggio.
9-11; 9,30-11,30; martedì pomeriggio 14-16.

GUARDA IL VIDEO DEL PERCORSO DIDATTICO

 

Le carte marmorizzate e pavonate del Museo
Le carte decorate, realizzate sia a stampa che con altre tecniche, vennero impiegate fin dall’epoca della loro prima fioritura, il Seicento, soprattutto nel campo della legatoria o come “carte da fodera”, per rivestire mobili, scrigni e scatole. La carta decorata è inoltre tradizionalmente legata al mondo dei giochi, la si usava per foderare astucci di carte, tabelle per la tombola …. La visita permette di conoscere diversi tipi di carte decorate appartenenti alle raccolte del Museo e le varie tecniche utilizzate per realizzarle.
Dopo un primo momento di visita alla raccolta il percorso si svolgerà in laboratorio dove i ragazzi potranno sperimentare la tecnica delle carte marmorizzate e pavonate.
Scheda didattica (pdf)

Caratteristiche: visita e laboratorio
Dove: Palazzo dei Musei, Viale Vittorio Veneto 5; Museo Civico d'Arte e Laboratorio
Destinatari: Primaria classi 3^, 4^ e 5^ e Secondaria I grado.
Costo: € 3 a bambino. Ingresso gratuito per insegnanti, disabili e accompagnatori.
Ritirare il biglietto di ingresso al piano terra, presso la reception del Palazzo dei Musei
Orari: mercoledì, venerdì e sabato mattina. 9-10,30; 10,30-12; martedì pomeriggio 14,30-16.
NOTE: per i ragazzi della scuola media è possibile concordare, alcuni giorni prima della visita,
un percorso di laboratorio con tecniche più complesse.

 

Magie sulla carta: le carte a colla
Le carte decorate, realizzate sia a stampa che con altre tecniche, vennero impiegate fin dall’epoca della loro prima fioritura, il Seicento, soprattutto nel campo della legatoria o come “carte da fodera”, per rivestire mobili, scrigni e scatole. La carta decorata è inoltre tradizionalmente legata al mondo dei giochi, la si usava per foderare astucci di carte, tabelle per la tombola …. La visita permette di conoscere diversi tipi di carte decorate appartenenti alle raccolte del Museo e le varie tecniche utilizzate per realizzarle.
Dopo un primo momento di visita alla raccolta il percorso si svolgerà in laboratorio dove i bambini potranno sperimentare la tecnica delle carte a colla.
Scheda didattica (pdf)

Caratteristiche: visita e laboratorio
Dove: Palazzo dei Musei, Viale Vittorio Veneto 5; Museo Civico d'Arte e Laboratorio
Destinatari: Infanzia (4 e 5 anni) e Primaria classi 1^ e 2^
Costo: € 3 a bambino. Ingresso gratuito per insegnanti, disabili e accompagnatori.
Ritirare il biglietto di ingresso al piano terra, presso la reception del Palazzo dei Musei.
Orari: indicativamente mercoledì e venerdì mattina; anche martedì pomeriggio.
9-10,30; 10,30-12; martedì pomeriggio 14,30-16 per la Scuola Primaria.
9,30-10,30; 10,30-11,30 per la Scuola dell’Infanzia.

 

Serpentone, tromba marina, serinette...gli strumenti antichi del Museo
La raccolta di strumenti musicali conservata nel Museo comprende strumenti ad arco, a fiato, a pizzico e a tastiera databili in prevalenza tra il XVIII e il XIX secolo. Il percorso permette di conoscere la storia della raccolta e un nucleo di strumenti che saranno presi in considerazione in tutti i loro aspetti: storia, forma, suono…
Dopo aver osservato la raccolta, i ragazzi si recheranno in laboratorio per esaminare il suono degli strumenti, potranno osservare e toccare le copie da assemblare della chitarra Utili e del violino Oliveri e comprenderne le caratteristiche costruttive, infine utilizzare altre due copie per sperimentarne il suono.

Caratteristiche: visita e laboratorio
Dove: Palazzo dei Musei, Viale Vittorio Veneto 5; Museo Civico d'Arte e Laboratorio
Destinatari: Primaria e Secondaria di I grado
Costo: € 3 a bambino. Ingresso gratuito per insegnanti, disabili e accompagnatori.
Ritirare il biglietto di ingresso al piano terra, presso la reception del Palazzo dei Musei
Orari: indicativamente mercoledì e venerdì mattina; anche martedì pomeriggio.
9-10,30; 10,30-12; martedì pomeriggio 14,30-16 .

 

Con/tatto. Si prega di toccare
Il percorso permette di conoscere una importantissima collezione del Museo: la collezione tessile Gandini; si propone inoltre di avvicinare i ragazzi alla complessa realtà storica e sociale che si cela dietro un tessuto e, in particolare, di un velluto.
Dopo una breve visita alla collezione i ragazzi sperimenteranno il percorso tattile Con/tatto.
Tale percorso è costituito da una serie di fibre grezze naturali e di campioni tessili da toccare e si pone l'obiettivo di educare il ragazzo all'osservazione e alla lettura di un tessuto e di conoscerne le caratteristiche: le particolarità materiche, la tecnica con cui è stato realizzato e i motivi decorativi che lo impreziosiscono. In seguito, grazie a un grande telaio “armato” per l'occasione, gli alunni potranno vedere come si realizza un tessuto e sperimentare il funzionamento del telaio stesso. Infine, in laboratorio , su piccoli telai manuali, i ragazzi, seguendo lo schema di un disegno, potranno realizzare un tappetino da portare a casa.

Caratteristiche: Percorso tattile e laboratorio di tessitura
Dove: Palazzo dei Musei, Viale Vittorio Veneto, 5; Museo Civico d'Arte e Laboratorio
Destinatari: Primaria e Secondaria di I grado
Costo: € 3 a studente. Ingresso gratuito per insegnanti, disabili e accompagnatori.
Ritirare il biglietto di ingresso al piano terra, presso la reception del Palazzo dei Musei.
Orari: indicativamente mercoledì e venerdì mattina; anche martedì pomeriggio.
9-10,30; 10,30-12; martedì pomeriggio 14,30-16.

 

Presepium. Realizziamo un calco
Il percorso offre l'occasione di scoprire che cos’è un calco e di come è possibile realizzarlo; di conoscere le caratteristiche del gesso e le tecniche per utilizzarlo.
Lo splendido portale dell’Abbazia di Nonantola, di scuola wiligelmica, databile intorno alla prima parte del XII secolo, riporta nello stipite sinistro sei formelle relative alla fondazione dell’abbazia e in quello destro storie dell’infanzia di Cristo. I ragazzi, dopo aver realizzato un calco in gesso raffigurante una formella, saliranno in Museo per osservare il calco del portale.
Riproduzione fedele dell’opera, il calco in gesso fu realizzato alla fine dell’Ottocento per documentare le testimonianze romaniche presenti sul territorio.
Infine, scenderanno di nuovo in laboratorio dove lucideranno la loro formella raffigurante il Presepium.

Caratteristiche: visita e laboratorio
Dove: Museo d'Arte e laboratorio
Destinatari: Primaria classi 3^, 4^, 5^; Secondaria I grado
Costo: € 3 a studente. Ingresso gratuito per insegnanti, disabili e accompagnatori.
Ritirare il biglietto di ingresso al piano terra, presso la reception del Palazzo dei Musei.
Orari: indicativamente mercoledì e venerdì mattina; anche martedì pomeriggio.
9-10,30; 10,30-12; martedì pomeriggio 14,30-16.

Storie, storie e ancora storie...
Il percorso, attraverso una narrazione allegra e giocosa, si pone l'obiettivo di educare il bambino alla lettura dell'opera d'arte e di conoscere le accattivanti storie degli dèi e degli eroi raffigurati nei dipinti. Si propone inoltre di rendere fruibile la prestigiosa raccolta donata dal commercialista modenese Carlo Sernicoli.
Ispirandosi a un bellissimo dipinto di Ignazio Stern (1679-1748), in cui un satiro versa del vino in un vaso, il narratore, nelle vesti del custode della sala, estrae da un vaso le storie raffigurate nelle opere della Collezione: figurine con i particolari o gli interi di alcuni dipinti... saranno così svelati i segreti della ninfa Galatea, della dea Diana, del cacciatore Atteone... e tante, tante altre storie.
Scheda didattica (pdf)
Opuscolo (pdf)
GUARDA IL VIDEO DEL PERCORSO DIDATTICO

Caratteristiche: narrazione e gioco
Dove: Palazzo dei Musei, Viale Vittorio Veneto 5; Museo Civico d'Arte
Destinatari: Scuola Infanzia 4-5 anni, Primaria
Costo: € 3 a studente. Ingresso gratuito per insegnanti, disabili e accompagnatori.
Ritirare il biglietto di ingresso al piano terra, presso la reception del Palazzo dei Musei
Orari: indicativamente mercoledì e venerdì mattina; anche martedì pomeriggio.
9-10,30; 10,30-12; martedì pomeriggio 14,30-16

 

Sei un collezionista?
“Si nasce collezionisti come si nasce poeti”, dice Matteo Campori (1857-1933) guardando alla sua lunga esperienza di “raccoglitore di cose d'arte”...Il percorso, con una visita animata e un gioco molto coinvolgente, si propone di valorizzare proprio la collezione di Matteo... La servetta di Matteo Campori accoglierà i ragazzi all'ingresso del Museo e li accompagnerà nella bellissima sala dedicata al collezionista. Sarà proprio Matteo che racconterà ai ragazzi della passione folle che lo accompagna da una vita, delle intense emozioni che lo dominano, delle storie e degli aneddoti legati ai diversi dipinti; confesserà loro un segreto, un pensiero che lo assilla e non lo lascia dormire...E' un dipinto che lo tormenta, e il desiderio smodato di possederlo. Il marchese inviterà quindi i ragazzi a una vera e propria asta dove tra un battitore un po' matto e una serva pettegola se ne vedranno delle belle. Riuscirà Matteo ad accaparrarsi quella stupenda Santa Caterina d'Alessandria che tanto desidera? Ogni ragazzo ovviamente avrà a disposizione una somma di denaro con la quale potrà partecipare e aggiudicarsi oggetti messi all'asta.

Caratteristiche: narrazione e gioco
Dove: Palazzo dei Musei, Viale Vittorio Veneto 5; Museo Civico d'Arte
Destinatari: Primaria 3^ 4^ e 5^, Secondaria I grado
Costo: Gratuito. Ritirare il biglietto di ingresso al piano terra, presso la reception del
Palazzo dei Musei.
Orari: indicativamente mercoledì e venerdì mattina; anche martedì pomeriggio.
9-10,30; 10,30-12; martedì pomeriggio 14,30-16.

 

Conoscere la città. Guido Mazzoni e Antonio Begarelli scultori del Rinascimento
Il percorso permette di intuire il quadro culturale e filosofico che caratterizza e anima il Rinascimento: la centralità dell'uomo, l'interesse per la natura in tutte le sue manifestazioni, il forte carattere sperimentale del fare artistico. Permette, inoltre, di individuare le caratteristiche artistiche di Mazzoni e Begarelli, due grandi artisti modenesi che si collocano a pieno titolo ai vertici dell'arte del Rinascimento.
I percorsi, differenziati a seconda dell'ordine scolastico, prevedono una visita guidata in città alle opere di Mazzoni e Begarelli presenti in Museo, nelle chiese e in Duomo e una dimostrazione o una sperimentazione in laboratorio della tecnica del calco utilizzata dai due artisti modenesi.
Scheda didattica (pdf)

Caratteristiche: visita e laboratorio
Dove: Palazzo dei Musei, Viale Vittorio Veneto 5; Museo Civico d'Arte, Duomo, Chiese cittadine
e Laboratorio didattico
Destinatari: Scuola Infanzia (5 anni), Primaria
Costo: € 3 a bambino. Ingresso gratuito per insegnanti, disabili e accompagnatori.
Ritirare il biglietto di ingresso al piano terra, presso la reception del Palazzo dei Musei
Orari: indicativamente mercoledì e venerdì mattina; anche martedì pomeriggio.
9-10,30; 10,30-12; martedì pomeriggio 14,30-16.
Note: per le scuole della città il laboratorio si terrà a scuola, quindi sono previsti
due incontri. Per le scuole fuori Comune di Modena il percorso si esaurirà in un unico
incontro e la parte operativa si terrà presso il laboratorio didattico del Museo.

 

Disegnare con la camera lucida
Modena ha avuto nell’Ottocento uno dei suoi più importanti scienziati, Giovanni Battista Amici (Modena 1786 - Firenze 1863), al tempo stesso, costruttore di strumenti ottici apprezzati a livello internazionale e abilissimo osservatore della natura. Socio di oltre quaranta Accademie di mezzo mondo, Amici costituì per mezzo secolo una visita obbligata per gli scienziati che scendevano in Italia. A Modena, come a Firenze, il suo laboratorio era meta di celebri visitatori che egli spesso ritraeva con la sua camera lucida. Il percorso permetterà di conoscere questo illustre scienziato, di comprendere il funzionamento della camera lucida e di utilizzarla per disegnare.
Il percorso si articola in diversi momenti: la visione di un breve video per inquadrare la figura del noto scienziato modenese; l’osservazione di un importante microscopio, costruito da Amici, presente nella collezione degli strumenti scientifici del Museo; l’osservazione di alcuni vetrini al microscopio; infine un’attività di laboratorio: ogni ragazzo potrà sperimentare la camera lucida e disegnare con questo affascinante strumento messo a punto dallo scienziato e da lui largamente utilizzato.

Caratteristiche: Visita e laboratorio di disegno dal vero
Dove: Palazzo dei Musei, Viale Vittorio Veneto 5; Laboratorio didattico, Museo Civico d’Arte
Destinatari: Primaria classi 4^ 5^; Secondaria I grado
Costo: € 3 a studente. Ingresso gratuito per insegnanti, disabili e accompagnatori.
Ritirare il biglietto di ingresso al piano terra, presso la reception del Palazzo dei Musei.
Orari: indicativamente mercoledì e venerdì mattina; anche martedì pomeriggio.
9-10,30; 10,30-12; martedì pomeriggio 14,30-16.

 

L'arte di lavorare e decorare il cuoio
La raccolta di cuoi decorati del Museo civico è costituita da 105 esemplari, databili per la maggior parte tra il XVI e il XVII secolo, pervenuti tramite acquisti e donazioni sporadiche a partire dal 1879. Essa comprende diverse tipologie di manufatti: parati, rivestimenti di arredi, vari tipi di custodie e legature. Il percorso si pone l'obiettivo di rendere fruibile la raccolta mettendo in evidenza la sua storia e i legami con la città, le tecniche utilizzate per imprimere i cuoi e i motivi decorativi che li arricchiscono.
L'esperienza si articola in due momenti: una visita guidata e un laboratorio. La visita guidata metterà in evidenza il contesto storico e culturale in cui è nata l'arte di lavorare e decorare il cuoio, le differenti tecniche per realizzare i manufatti e le numerose tipologie dei motivi decorativi che li impreziosiscono. In laboratorio i ragazzi potranno progettare e realizzare un oggetto in cuoio, sperimentare ferri e punzoni e, infine, creare un loro motivo decorativo per arricchirlo e personalizzarlo.

Caratteristiche: visita e laboratorio di lavorazione del cuoio
Dove: Palazzo dei Musei, Viale Vittorio Veneto 5; Laboratorio didattico, Museo Civico d’Arte
Destinatari: Primaria classi 4^ e 5^; Secondaria I grado
Costo: Gratuito. Ritirare il biglietto di ingresso al piano terra, presso la reception del Palazzo dei Musei.
Orari: indicativamente mercoledì e venerdì mattina; anche martedì pomeriggio.
9-10,30; 10,30-12; martedì pomeriggio 14,30-16.

 

NOVITA'

Museo in movimento...
Il percorso permette di conoscere il Museo e le attività che si svolgono al suo interno e, in particolare, di scoprire il percorso che un oggetto compie prima di essere esposto. Permette inoltre di cogliere gli elementi che caratterizzano una collezione. Dopo una breve visita alle raccolte, condotta da uno strano conservatore, i ragazzi si cimenteranno in un gioco che li vedrà protagonisti dei diversi mestieri che quotidianamente si svolgono in museo: scopriranno come si tratta un oggetto dal suo arrivo fino alla sua esposizione, proveranno a compilare una schedina inventariale e, infine, ogni bambino, scegliendo dai numerosi e diversi oggetti a disposizione, cercherà di mettere insieme la sua raccoltina che si porterà a casa racchiusa, per conservarla, in una piccola scatola.

Caratteristiche: visita e gioco laboratorio
Dove: Palazzo dei Musei, Viale Vittorio Veneto 5; Museo Civico d’Arte, Laboratorio didattico
Destinatari: Primaria
Costo: € 3 a bambino. Ingresso gratuito per insegnanti, disabili e accompagnatori.
Ritirare il biglietto di ingresso al piano terra, presso la reception del Palazzo dei Musei.
Orari: Da gennaio, indicativamente mercoledì e venerdì mattina; anche martedì pomeriggio.
9-10,30; 10,30-12; martedì pomeriggio 14,30-16.